Progetto LIVINGSTONE

LIVINGSTONE è il progetto finanziato nell’ambito dei progetti di ricerca INAIL (BRIC 2016) che coniuga le migrazioni e il lavoro nella logica complessa del funzionamento della salute e sicurezza. Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Verona e coinvolge diverse unità di ricerca con l’obiettivo di sviluppare strategie innovative per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori immigrati impiegati nei settori ad alto rischio infortunistico (in particolare il settore agro-zootecnico). Gli altri gruppi di ricerca provengono dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia, dall’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Cremona-Unità Operativa Ospedaliera di Medicina del lavoro, dall’Università Sapienza di Roma che partecipa con il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale - Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione e Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive. I ricercatori appartengono a diversi settori scientifici e hanno diverse competenze, ma l’idea che li anima è unica: quella di sviluppare una sinergia scientifica originale, un dialogo interdisciplinare innovativo perché integrato, in cui il valore delle regole del lavoro, della previdenza e della salute e sicurezza diventi parte integrante degli strumenti elaborati da medici del lavoro e sociologi chiamati ad elaborare strumenti e ad organizzare verifiche empiriche direttamente destinati a coinvolgere lavoratori e lavoratrici, aziende ed enti di rappresentanza delle stesse, medici ed operatori, portatori di interessi diversi come i sindacati, le ONG e l’associazionismo. Il progetto finanziato da INAIL ha durata biennale. Tutte le attività organizzate e i risultati del progetto sono contenuti nel sito www.livingstonemigration.eu, attivo da oggi, insieme ai profili dei ricercatori coinvolti e degli enti ed istituzioni che hanno assicurato il supporto al progetto.
 
Il progetto di ricerca è coordinato da Laura Calafà, ordinaria di diritto del lavoro nel Dipartimento di Scienze giuridiche. Vi partecipano Matteo Ortino, associato di diritto dell’economia, Jacopo Bercelli associato di diritto amministrativo, Marco Peruzzi, ricercatore di diritto della sicurezza sul lavoro con la collaborazione di Alexander Schuster per i profili di diritto comparato delle migrazioni e di Venera Protopapa per i profili della Law and Society. 
 

Allegati