Diritto dell'Unione europea (2006/2007)

Codice insegnamento
4S00314
Docente
Maria Caterina Baruffi
crediti
10
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/14 - DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° periodo di lezioni, 2° periodo di lezioni

Orario lezioni

1° periodo di lezioni
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 10.30 - 12.30 lezione Aula D  
mercoledì 15.30 - 16.30 lezione Aula D  
2° periodo di lezioni
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 10.30 - 12.30 lezione Aula D  
mercoledì 15.30 - 16.30 lezione Aula D  

Obiettivi formativi

Il corso di diritto dell’Unione europea prende in esame i profili istituzionali e taluni aspetti di diritto materiale dell'ordinamento giuridico dell'Unione e delle Comunità europee secondo il programma indicato di seguito tenendo conto delle varie innovazioni introdotte dai trattati modificativi del trattato di Roma ed in particolare dal Trattato di Nizza in vigore dal 1° febbraio 2003 e prodromico all’allargamento dell’Unione avvenuto il 1° maggio 2004. Durante il corso verranno forniti cenni relativi al progetto di Costituzione elaborato dalla Convenzione europea e attualmente in corso di ratifica da parte degli Stati membri.
Il corso ha lo scopo di introdurre lo studio del sistema giuridico comunitario avvalendosi principalmente dei metodi di interpretazione valorizzati dalla Corte di giustizia delle Comunità europee.

Programma

PARTE I
Le istituzioni e le sue fonti. La struttura dell'Unione europea e delle Comunità europee: le istituzioni e gli organi; i rapporti tra diritto comunitario e le norme sulla politica estera e di sicurezza comune e sulla cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale; le competenze della Comunità europea; il sistema delle fonti del diritto comunitario; i rapporti tra ordinamento comunitario e ordinamento italiano, anche in relazione al decentramento regionale; le relazioni esterne della Comunità europea e dell'Unione europea.
PARTE II
Il mercato interno. Il diritto materiale della Comunità europea. La realizzazione del mercato interno sulla base dei più importanti atti normativi e delle sentenze più significative della Corte di giustizia delle Comunità europee. In particolare la libera circolazione delle merci tra Stati membri con riferimento all'unione doganale, al divieto di restrizioni quantitative e di misure di effetto equivalente, il diritto di stabilimento e la libera prestazione dei servizi

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
APPUNTI DELLE LEZIONI Appunti delle lezioni - STUDENTI FREQUENTANTI  
F. POCAR Diritto dell'Unione Europea e delle Comunità europee (Edizione 10) Giuffrè 2006 Coloro che hanno sostenuto l'esame all'estero dovranno integrare con lo studio dell'ultimo capitolo
G. STROZZI (a cura di) Diritto dell'Unione europea, Parte speciale Giappichelli - Torino 2006 pp.1-68; pp.171-270.Per gli STUDENTI FREQUNTANTI ed ERASMUS: pp.171-270

Modalità d'esame

orale.

Materiale didattico

Documenti

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

Statistiche esiti
Esiti Esami Esiti Percentuali Media voti Deviazione Standard
Positivi 65.51% 27 3
Respinti 2.29%
Assenti 20.68%
Ritirati 5.74%
Annullati 5.74%
Distribuzione degli esiti positivi
18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 30 e Lode
5.2% 1.7% 7.0% 1.7% 0.0% 0.0% 7.0% 7.0% 10.5% 7.0% 14.0% 0.0% 22.8% 15.7%

Valori relativi all'AA 2006/2007 calcolati su un totale di 87 iscritti. I valori in percentuale sono arrotondati al numero intero più vicino.