Diritto internazionale progredito (2019/2020)

Codice insegnamento
4S01094
Docente
Maria Caterina Baruffi
Coordinatore
Maria Caterina Baruffi
crediti
6
Settore disciplinare
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° periodo di lezioni dal 30-set-2019 al 14-dic-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di fornire gli strumenti necessari per l’analisi dei meccanismi internazionali di protezione dei diritti fondamentali con riguardo sia agli strumenti di portata generale sia a quelli elaborati a livello regionale europeo, seguendo un’impostazione casistica e offrendo approfondimenti tematici. Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di comprendere i meccanismi internazionali di tutela dei diritti umani, di conoscere gli aspetti procedurali e di approfondire singoli diritti e facendo riferimento alla principale giurisprudenza in materia.

Programma

Durante il corso saranno trattati i seguenti argomenti:

PARTE GENERALE
• nozione di diritti umani;
• la tutela dei diritti umani a livello universale (principali fonti convenzionali e meccanismi di monitoraggio e di controllo; l’azione delle Nazioni Unite; la Convenzione di New York sui diritti del fanciullo);
• la tutela dei diritti umani a livello regionale (la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali e le procedure avanti la Corte di Strasburgo; la tutela dei diritti fondamentali nell’UE).

APPROFONDIMENTI TEMATICI
• divieto di tortura e protezione dalle sparizioni forzate;
• libertà di espressione come condizione della democrazia e casi relativi a difensori dei diritti umani; libertà di espressione e libertà accademica;
• il fenomeno migratorio in Europa e la sua incidenza rispetto alla tutela internazionale dei diritti umani, con particolare riguardo ai soggetti maggiormente vulnerabili, quali rifugiati e minori migranti. Il corso rientra per tale motivo tra le attività del Dipartimento di Scienze giuridiche come Chair dell’UNCRC Policy Center.


MODALITÀ DIDATTICHE

Poiché le lezioni avranno carattere prettamente seminariale, le modalità didattiche adottate saranno distinte tra studenti frequentanti e non frequentanti.
Con riguardo ai primi, le lezioni frontali saranno dedicate alla definizione e alla trasmissione dei concetti e delle nozioni basilari, ma anche all’analisi di casi giurisprudenziali e di reclami davanti a organi quasi-giurisdizionali. Inoltre, nell’ambito del corso, oltre alle lezioni tenute dalla docente, si aggiungeranno laboratori tematici su singoli diritti e categorie di soggetti particolarmente vulnerabili a cura del personale responsabile del Centro di documentazione europea e lezioni seminariali tenute da esperti del settore che forniranno un approfondimento su aspetti di speciale interesse per la materia.
Le pronunce giurisprudenziali oggetto di analisi, le principali fonti internazionali esaminate e i materiali di approfondimento dei laboratori saranno messi a disposizione sulla piattaforma e-learning.
Per gli studenti frequentanti, compatibilmente con il numero delle persone interessate e delle risorse disponibili, potrà prevedersi una visita alle istituzioni europee a Strasburgo.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consisteranno in un supporto della docente ad uno studio manualistico aggiornato.

Per gli studenti che avranno frequentato il corso, l’esame verterà sugli argomenti svolti a lezione e potrà essere preparato sugli appunti e i materiali esaminati, integrati, al bisogno, con il testo consigliato nell’apposita sezione.
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a prepararsi sul testo di seguito indicato.


TESTI CONSIGLIATI

Per gli studenti frequentanti:
V. Zagrebelsky, R. Chenal, L. Tomasi, Manuale dei diritti fondamentali in Europa, seconda edizione, Bologna, Il Mulino, 2019, pp. 21-190; 345-363; 413-508.

Per gli studenti non frequentanti:
C. Zanghì, L. Panella, La protezione internazionale dei diritti dell’uomo, quarta edizione, Torino, Giappichelli, 2019, pp. 1-35 and 74-369.

Ai fini della preparazione dell’esame è inoltre richiesta, sia ai frequentanti sia ai non frequentanti, la conoscenza delle principali convenzioni trattate nei manuali di riferimento. A tal fine lo studente può fare riferimento alle versioni ufficiali contenute nei siti istituzionali o nel seguente testo:
I. Viarengo, M. Franchi, Tutela internazionale dei diritti umani. Casi e materiali, Torino, Giappichelli, 2017.

Gli studenti Erasmus potranno scegliere di sostenere l’esame:
- oralmente in lingua italiana, con il medesimo programma e testo consigliato per gli studenti italiani (V. Zagrebelsky, R. Chenal, L. Tomasi, Manuale dei diritti fondamentali in Europa, seconda edizione, Bologna, Il Mulino, 2019, pp. 21-190; 345-363; 413-508), o esponendo due casi riguardanti i temi trattati a lezione per le parti relative alla tutela a livello universale e regionale;
- oralmente in lingua inglese, preparandosi sui seguenti testi: D.L. Shelton, Advanced Introduction to International Human Rights Law, Cheltenham, Edward Elgar, 2014, limitatamente alle seguenti pp. 27-120, 156-253; J.F. Geoffrey, The European Convention on Human Rights, Oxford, Oxford University Press, 2017, limitatamente alla Parte 1.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
D.L. Shelton Advanced Introduction to International Human Rights Law Edward Elgar 2014 978-1-78254-523-1 Textbook for Erasmus students who choose to take the exam in English (only pages 27-120, 156-253).
C. Zanghì, L. Panella La protezione internazionale dei diritti dell’uomo (Edizione 4) Giappichelli 2019 978-8-892-11963-5 Testo di riferimento per studenti non frequentanti, di prossima pubblicazione (le pagine in programma saranno indicate prima dell'inizio delle lezioni).
V. Zagrebelsky, R. Chenal, L. Tomasi Manuale dei diritti fondamentali in Europa (Edizione 2) Il Mulino 2019 978-88-15-27884-5 Testo di riferimento per studenti frequentanti (limitatamente alle pp. 21-190; 345-363; 413-508).
J.F. Geoffrey The European Convention of Human Rights Oxford University Press 2017 978-0-19-876774-9 Textbook for Erasmus students who choose to take the exam in English (only Part 1).

Modalità d'esame

L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede sia per gli studenti frequentanti sia per quelli non frequentanti una prova orale unica tesa a verificare:
- il livello delle conoscenze acquisite e la capacità di collegamento delle medesime;
- la padronanza nell’uso delle fonti giuridiche e nella comparazione tra i sistemi di tutela;
- la proprietà di linguaggio e l’uso di terminologia specifica;
- la capacità analitica e argomentativa.
Gli studenti Erasmus sono invitati a prendere contatto con la docente all’inizio del corso per concordare le modalità didattiche e il contenuto della prova di accertamento.