Psicologia del pensiero e dei processi decisionali (2019/2020)

Codice insegnamento
4S006055
Docente
Margherita Pasini
Coordinatore
Margherita Pasini
crediti
6
Settore disciplinare
M-PSI/01 - PSICOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
2° semestre (A), 2° semestre (B) - aprile/maggio 2020, 2° semestre (B) - marzo/aprile 2020

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Lo studente dovrà essere in grado di acquisire il quadro di riferimento storico e i relativi costrutti in riferimento alle principali teorie e ricerche sperimentali entro le quali la psicologia del pensiero e del ragionamento si è sviluppata. In particolare, si richiede la conoscenza e comprensione dei termini inerenti a due principali ambiti di ricerca: quello sul Decision Making e quello sul Problem Solving.

Programma

Il corso si sviluppa con approfondimenti sui seguenti temi specifici. 1. Giudizio e decisione; 2. Euristiche ed errori sistematici nel giudizio; 3. Rischio e decisione; 4. Rappresentazione e decisione; 5. Memoria, attenzione e decisione; 6. Processi decisionali dinamici; 7. Emozioni e decisione; 8. Cervello e decisioni; 9. Negoziazione e decisione; 10. Decisioni di gruppo.
Saranno inoltre introdotti concetti legati alla metodologia della ricerca in psicologia, utili ad interpretare i processi di ricerca empirica che hanno condotto allo sviluppo delle conoscenze in questo campo. Inoltre saranno introdotti concetti e competenze di base utili per l'analisi e l'interpretazione dei dati che riguardano variabili psicologiche.

------------------------
Risultati attesi
------------------------
- Conoscenza e comprensione: Gli studenti e le studentesse disporranno di una visone generale dei concetti di base che caratterizzano la Psicologia come Disciplina Scientifica. Inoltre disporrà di approfondimenti specifici che riguardano i processi psicologici sottesi alla presa di decisione.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Gli studenti e le studentesse saranno in grado di utilizzare le conoscenze acquisite disponendo di un più ampio orizzonte interpretativo rispetto ai meccanismi della presa di decisione, con particolare riferimento alle situazioni di emergenza.
- In relazione all'autonomia di giudizio, l'insegnamento contribuisce a sviluppare la capacità di elaborare in autonomia delle riflessioni sui processi di decisione dal punto di vista psicologico.
- In relazione alle capacità comunicative, l'insegnamento si propone di sviluppare negli studenti e nelle studentesse la capacità di comunicare in maniera chiara risultati delle ricerche nell'ambito della psicologia della decisione, così da contribuire alla generale capacità comunicativa connessa all'interpretazione di dati osservati.
- In relazione alle capacità di apprendimento, l'insegnamento intende sviluppare la capacità di aggiornamento autonomo sui temi del corso.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
VITTORIO GIROTTO, MARCO ZORZI Manuale di psicologia generale Il Mulino 2016 Si tratta di un testo utile per chi volesse approfondire i temi della psicologia generale, ma non fondamentale per il corso. I contenuti di questo testo non sono richiesti per superare l'esame.
John J. Shaughnessy, Eugene B. Zechmeister, Jeanne S. Zechmeister Metodologia della ricerca in psicologia McGraw-Hill 2016 8838615454 Si tratta di un testo utile per chi volesse approfondire i temi della metodologia della ricerca in psicologia. Su questo tema sono disponibili altri testi, e chi fosse interessato può prendere contatto con la docente. I contenuti di questo testo sono utili per approfondimenti, ma non sono richiesti per superare l'esame.
Bonini N., Del Missier F., Rumiati R. Psicologia del giudizio e della decisione (Edizione 1) il Mulino 2008 9788815126009

Modalità d'esame

L'esame consisterà nella produzione di un elaborato che potrà essere presentato in forma scritta e discusso con il docente, o in forma di presentazione orale al gruppo classe, con discussione con il docente, su un tema oggetto del corso precedentemente concordato.