Diritto privato europeo (2019/2020)

Codice insegnamento
4S01105
Docente
Marco Torsello
Coordinatore
Marco Torsello
crediti
6
Settore disciplinare
IUS/02 - DIRITTO PRIVATO COMPARATO
Lingua di erogazione
Inglese
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni dal 30-set-2019 al 14-dic-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso mira ad offrire agli studenti le abilità e conoscenze necessarie per operare come giuristi di rapporti commerciali transnazionali e nelle vertenze nazionali e internazionali aventi elementi di transnazionalità. Tale finalità è perseguita illustrando e analizzando regole derivanti da fonti diverse, che disciplinano le operazioni commerciali internazionali e che sono comuni a vari ordinamenti giuridici. Le regole rilevanti derivano, infatti da strumenti internazionali di varia natura, compresi strumenti di "hard law" come convenzioni internazionali e regolamenti e direttive dell'Unione europea, così come strumenti di "soft law", come leggi modello e Guide legislative del tipo di quelle pubblicate dell'UNCITRAL e dall'UNIDROIT. Le regole rilevanti comprendono altresì raccolte internazionali di regole, come i Principi UNIDROIT dei contratti commerciali internazionali, e codificazioni di usi del commercio internazionale concepite per essere adottate per via contrattuale, di cui sono un esempio le Regole Uniformi sulle Garanzie a Prima Richiesta pubblicate dalla Camera di Commercio Internazionale (CCI).

Programma

Il corso affronterà i seguenti argomenti:
1) L'uniformazione internazionale del diritto civile e commerciale;
2) Diritto transnazionale della vendita;
3) Diritto transnazionale della distribuzione;
4) Diritto transnazionale dei pagamenti e delle garanzie bancarie;
5) Diritto transnazionale dell'insolvenza;
6) Controversie transnazionali e arbitrato commerciale internazionale.
METODI DIDATTICI:
Gli incontri in aula prevedono un'attività didattica fondata su lezioni frontali (con utilizzo di slides), discussioni di gruppo e analisi di clausole contrattuali e di giurisprudenza nazionale e straniera, al fine di far apprendere allo studente come le nozioni acquisite possano trovare applicazione nei singoli casi concreti.
LINGUA DEL CORSO:
Il corso sarà tenuto in lingua inglese.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Roy GOODE, Herbert KRONKE, Ewan McKENDRICK Transnational Commercial Law (Edizione 2) Oxford University Press 2015 9780198735441

Modalità d'esame

L’esame, in forma orale, mira a verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati.
In particolare, l'esame sarà suddiviso in tre parti distinte, due delle quali peseranno per il 30% ciascuna sul voto finale, mentre la terza peserà per il 40% sul voto finale. Le prime due parti consisteranno in quesiti relativi, da un lato, alle metodologie dell'uniformazione e alle diverse fonti del diritto del commercio transnazionale e, dall'altro lato, alle modalità di risoluzione delle controversie transnazionali. L'ultima parte consisterà in quesiti relativi a due tra gli istituti di diritto sostanziale affrontati a lezione (vendita, distribuzione, pagamenti e garanzie bancarie, insovenza transfrontaliera).