Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza

per Informazioni
Unità operativa: Gestione didattica

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.


Attività formative del piano
Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.
TAF Anno Crediti Attività Anno accademico di frequenza
1 A Diritto costituzionale (IUS/08) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
2 B Economia politica (SECS-P/01) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
3 A Filosofia del diritto (IUS/20) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
4 F Informatica (INF/01) 2017/2018
5 A Istituzioni di diritto privato (IUS/01) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
6 A Istituzioni di diritto romano (IUS/18) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
7 A Storia del diritto medievale e moderno (IUS/19) 2017/2018 [Matricole dispari]
2017/2018 [Matricole pari]
 
8 B Diritto amministrativo 1 (IUS/10) 2018/2019
9 A Diritto costituzionale 2 (IUS/08) 2018/2019
10 B Diritto dell'Unione europea (IUS/14) 2018/2019
11 B Diritto internazionale (IUS/13) 2018/2019
12 B Diritto penale 1 (IUS/17) 2018/2019
13 B Un insegnamento a scelta:

  • Diritto privato comparato (IUS/02), 9 CFU, 2018/2019
  • Diritto pubblico comparato (IUS/21), 9 CFU, 2018/2019
 
14 A Un insegnamento a scelta:

  • Diritto romano (IUS/18), 6 CFU, 2018/2019
  • Fondamenti del diritto privato europeo (IUS/18), 6 CFU, 2018/2019
 
 
15 E Conoscenza di una lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo) - Certificazione CLA  
16 B Diritto amministrativo 2 (IUS/10)
17 A Diritto civile 1 (IUS/01)
18 B 15  Diritto commerciale (IUS/04)
19 B 15  Diritto del lavoro (IUS/07)
20 B Diritto penale 2 (IUS/17)
 
21 A Diritto civile 2 (IUS/01)
22 B 15  Diritto processuale civile (IUS/15)
23 B 15  Diritto processuale penale (IUS/16)
24 B Diritto tributario (IUS/12)
25 A Un insegnamento a scelta:

  • Filosofia del diritto 2 (IUS/20), 6 CFU
  • Metodologia della scienza giuridica (IUS/20), 6 CFU
 
26 A Storia del diritto moderno e contemporaneo (IUS/19)
27 D A scelta dello studente  
 
28 R 30  Cinque insegnamenti a scelta:

  • Diritto canonico (IUS/11), 6 CFU
  • Diritto civile progredito (IUS/01), 6 CFU
  • Diritto costituzionale comparato (IUS/21), 6 CFU
  • Diritto costituzionale dell'informazione giornalistica (IUS/08), 6 CFU
  • Diritto dei beni culturali ed ambientali (IUS/10), 6 CFU
  • Diritto dei trasporti e della logistica (IUS/06), 6 CFU
  • Diritto del commercio internazionale (IUS/13), 6 CFU
  • Diritto della pubblicita' immobiliare (IUS/01), 6 CFU
  • Diritto del lavoro dell'unione europea (IUS/07), 6 CFU
  • Diritto dell'economia (IUS/05), 6 CFU
  • Diritto dell'edilizia e dell'urbanistica (IUS/10), 6 CFU
  • Diritto delle societa' (IUS/04), 6 CFU
  • Diritto delle successioni (IUS/01), 6 CFU
  • Diritto dell'Unione europea progredito (IUS/14), 6 CFU
  • Diritto del turismo (IUS/06), 6 CFU
  • Diritto di famiglia (IUS/01), 6 CFU
  • Diritto internazionale privato e processuale (IUS/13), 6 CFU
  • Diritto internazionale progredito (IUS/13), 6 CFU
  • Diritto penale dell'economia (IUS/17), 6 CFU
  • Diritto penale dell'informatica (IUS/17), 6 CFU
  • Diritto penale progredito (IUS/17), 6 CFU
  • Diritto privato europeo (IUS/02), 6 CFU
  • Diritto processuale amministrativo (IUS/10), 6 CFU
  • Diritto processuale civile progredito - volontaria giurisdizione (IUS/15), 6 CFU
  • Diritto regionale e degli enti locali (IUS/10), 6 CFU
  • Economia aziendale (SECS-P/07), 6 CFU
  • Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche (SECS-P/07), 6 CFU
  • Fondamenti e modelli nel diritto della vendita (IUS/18), 6 CFU
  • Giustizia costituzionale (IUS/08), 6 CFU
  • Law of international organizations (diritto delle organizzazioni internazionali) (IUS/13), 6 CFU
  • Legislazione notarile (IUS/01), 6 CFU
  • Logica ed argomentazione giuridica (IUS/20), 6 CFU
  • Storia delle codificazioni e delle costituzioni moderne (IUS/19), 6 CFU
 
29 D A scelta dello studente  
30 E 24  Prova finale  

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.


A Attività di base
B Attività caratterizzanti
C Attività formative affini o integrative

DAttività a scelta dello studente
EProva finale
FAltre attività

SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Obiettivi formativi, Sbocchi professionali
Sbocchi professionali Il Corso intende formare i profili professionali propri delle principali professioni legali (avvocatura, magistratura e notariato) e della dirigenza in amministrazioni e organizzazioni private e pubbliche, in ambito nazionale, locale e internazionale.

Funzione in un contesto di lavoro:
Avvocato: funzioni di rappresentanza, assistenza e difesa delle parti in un processo o in una controversia extragiudiziale, in forza del mandato ricevuto dalle parti, nonché funzioni di consulenza verso privati ed istituzioni nei più diversi settori del diritto.
Magistrato: esercizio della funzione giurisdizionale, nella veste di giudice o di pubblico ministero, nonché svolgimento in taluni ambiti di ulteriori funzioni amministrative correlate all'amministrazione della giustizia (es. volontaria giurisdizione)
Notaio: funzione di formazione, redazione e ricevimento di atti tra vivi e di ultima volontà, attribuzione agli stessi della pubblica fede, conservazione nel deposito, rilascio di copie, di certificati e di estratti. La funzione notarile ha una natura essenzialmente generalpreventiva, in quanto volta a garantire la piena validità ed efficacia degli atti, ponendosi quindi come strumento utile a prevenire le controversie, soprattutto nell'ambito della circolazione immobiliare. Ulteriori funzioni del notaio sono correlate alla sua funzione di pubblico ufficiale e di sostituto d'imposta.
Dirigenza nelle amministrazioni pubbliche e private: funzioni dirigenziali complesse in amministrazioni pubbliche e private, con il compito di promuovere, coordinare e gestire con piena autonomia decisionale la realizzazione degli obiettivi di un ente, di una struttura o di un ufficio, pubblico o privato. Una e autonoma rilevanza rilevanza hanno, nell'ambito pubblico, le funzioni svolte dagli agenti diplomatici (ambasciatori, agenti pluripotenziari, ecc.), essenzialmente consistenti nella rappresentanza dello Stato nel quadro delle relazioni con altri Stati o organizzazioni internazionali.

Competenze associate alla funzione:
Avvocato: Le competenze associate alla funzione di avvocato comprendono l'approfondita conoscenza delle norme, nazionali, locali e sovranazionali costitutive dell'ordinamento in cui opera, la capacità di corretta interpretazione e applicazione delle norme ai casi concreti, l'abilità nell'esposizione orale e scritta di problemi giuridici complessi e nella risoluzione degli stessi nell'esclusivo interesse dei soggetti in essi coinvolti, la conoscenza e l'osservanza delle regole tecniche e deontologiche della professione, la maturazione di capacità di negoziazione e di mediazione tra le parti interessate.
Magistrato: Le competenze associate alla funzione di magistrato comprendono l'approfondita conoscenza delle norme, nazionali, locali e sovranazionali costitutive dell'ordinamento in cui opera, l'abilità nell'esposizione orale e scritta di problemi giuridici complessi, la capacità, in termini più specifici, di interpretare ed applicare correttamente le norme ai casi concreti e di risolvere le controversie in posizione di terzietà, ossia di indipendenza rispetto alle parti, sapendo altresì adeguatamente motivare le soluzioni raggiunte.
Notaio: le competenze associate alla funzione notarile comprendono l'approfondita conoscenza delle norme, nazionali, locali e sovranazionali costitutive dell'ordinamento in cui opera, la capacità di corretta interpretazione e applicazione delle norme ai casi concreti, l'abilità nell'esposizione orale e scritta di problemi giuridici complessi e nella risoluzione degli stessi nel migliore interesse delle parti e nel rispetto degli interessi generali coinvolti, la conoscenza e l'osservanza delle regole tecniche e deontologiche della professione, la maturazione di capacità di negoziazione e di composizione preventiva degli interessi delle parti nella ricerca della soluzione di maggiore garanzia sul piano della sicurezza e della certezza dei rapporti giuridici.
Dirigenza nelle amministrazioni pubbliche e private: Le competenze che si richiedono nel laureato comprendono la capacità di assumere decisioni complesse nel rispetto del quadro normativo che regola l'agire dell'ente o del soggetto pubblico o privato diretto, la conoscenza approfondita delle norme, nazionali, locali e sovranazionali costitutive dell'ordinamento in cui quell'ente o quel soggetto opera, la capacità di redigere atti e pareri in materia giuridica necessari nella gestione dell'ente, la corretta gestione del rapporto di lavoro con i dipendenti.

Sbocchi occupazionali:
Gli sbocchi professionali principali sono rappresentati dalle professioni di avvocato, magistrato, notaio o di dirigente in amministrazioni private o pubbliche. Il laureato del Corso ha in ogni caso accesso a tutti i ruoli della pubblica amministrazione, e può operare come esperto legale in imprese o altri enti privati nonché in organizzazioni internazionali.