Il danno (non patrimoniale) da lesione del diritto di proprietà  (2011)

Scheda Prodotto di ricerca

Condividi sui principali social network: Facebook    Delicious    add to CiteUlike
Autori:
FILIPPI SILVANO

Titolo:
Il danno (non patrimoniale) da lesione del diritto di proprietà

Anno:
2011

Tipologia prodotto:
Tesi di dottorato

Tipologia ANVUR:
Altro

Nazioni degli autori:
ITALIA

Lingua:
Tedesco

Categoria ISI-CRUI:
Law

Numero di pagine:
424

Parole chiave:
Diritto privato, diritto di proprietà, danno non patrimoniale.

Abstract (italiano):
Il godimento di un bene non destinato a scopi commerciali e/o reddituali ha un valore? E, di conseguenza: la privazione del godimento di un bene di questo tipo rappresenta un danno per il quale può essere chiesto il risarcimento? La presente tesi di dottorato prende innanzitutto in esame le diverse risposte che vengono date a queste domande nell’ordinamento italiano ed in quello tedesco. Viene così evidenziato che secondo l’opinione prevalente in Italia il mancato godimento di un bene rileva ai fini risarcitori solo se il bene sia destinato alla produzione di reddito, e quindi solo se la mancata possibilità di far uso del bene abbia provocato un danno emergente o un lucro cessante. Diverso invece il risultato cui è pervenuta la scienza giuridica tedesca, che da almeno cinquant’anni considera i pregiudizi derivanti dal mancato godimento di un bene come un danno di natura patrimoniale che deve essere risarcito anche se il bene in questione viene impiegato esclusivamente per scopi privati, a condizione che si tratti di beni di rilevante interesse per la qualità della vita delle persone. A questa categoria particolare categoria di beni “primari” appartengono in linea di principio le automobili e le case di abitazione, che di fatto assorbono la quasi totalità del contenzioso in questa specifica ipotesi di risarcimento del danno. Una volta compiuta la verifica comparatistica tra le diverse soluzioni adottate nei sistemi giuridici presi in considerazione, la presente tesi di ricerca propone di adottare nell’ordinamento giuridico italiano gli schemi di principio elaborati dalla scienza giuridica tedesca, che presentano il pregio di essersi consolidati in decenni di sperimentazione. In questo modo risulterebbe possibile tutelare, anche in Italia, il diritto al pieno godimento della proprietà di quella parte dei beni dalla cui disponibilità dipende il nucleo essenziale della qualità della vita delle persone.

Abstract (inglese):
The non pecuniary damage deriving from injury to property rights Does the fruition of goods not for commercial or profit purpose have a value ? And, as a consequence, does the loss of of fruition of an asset of this type represent a loss for which compensation can be claimed? This thesis first examines the different answers given to these questions under Italian and German Law. Thus it is shown that according to the prevailing opinion in Italy the loss of fruition of property is relevant for compensatory damages only if the property is used to produce income, and then only if the failure of opportunity to make use of the property has caused damage or loss of profit. A different result has been reached under German legal principles, which for at least fifty years now have considered the prejudice resulting from loss of fruition of property as a category of damage that must be compensated even if the property in question is used exclusively for private purposes, provided that the property can be shown to be of great interest for the quality of people's lives. In principle, automobiles and residential properties belong to this particular category of "primary" property; they reflect almost all of the case-matter of litigation in this specific case of damages. Once the comparative investigation is completed, between the different solutions adopted in the legal systems considered, this thesis proposes to adopt into the Italian legal system the principles developed by German legal science, which have the advantage of having consolidated in decades of testing. This would make it possible to protect, even in Italy, the right to full enjoyment and fruition of property, and in particular of such properties the fruition of which affects the core quality of life of people.

Id prodotto:
60451

Id Ugov:
351894

depositato da:
Silvano Filippi

depositato il:
5 maggio 2011

ultima modifica:
9 maggio 2011

Documento Titolo (Formato, Dimensione)
Allegati 
pdf Sintesi in lingua tedesca della tesi  (pdf,  281 KB) [Altro materiale allegato] [PUBBLICO - Pubblico senza Copyright]
pdf Copertina della sintesi in lingua tedesca  (pdf,  5 KB) [Altro materiale allegato] [PUBBLICO - Pubblico senza Copyright]
pdf Tesi in lingua italiana  (pdf,  2845 KB) [Tesi di Dottorato] [PUBBLICO - Pubblico senza Copyright]
pdf Copertina della tesi  (pdf,  4 KB) [Tesi di Dottorato] [PUBBLICO - Pubblico senza Copyright]

<<indietro
Deposito istituzionale Open Access per la diffusione dei contributi derivanti dall'attività di ricerca delle strutture dell'Università di Verona e di enti scientifici ad essa collegati.Il presente archivio pubblico di Ateneo, sviluppato dall'Università di Verona e integrato con il gestore dei prodotti della ricerca U-gov Cineca, realizza un sistema di Open Archive ed assicura l'interoperabilità dei metadati conformemente allo standard Open Archives Protocol for Metadata Harvesting OAI 2.0. Per contattare l'amministratore dell'archivio scrivere a: open|archive*ateneo|univr|it <== Sostituire il carattere | con . e il carattere * con @ per avere indirizzo email corretto.
ornamento
Inizio pagina