Pubblicazioni

Il danno (non patrimoniale) da lesione del diritto di proprietà  (2011)

Autori:
FILIPPI SILVANO
Titolo:
Il danno (non patrimoniale) da lesione del diritto di proprietà
Anno:
2011
Tipologia prodotto:
Doctoral Thesis
Tipologia ANVUR:
Altro
Nazioni degli autori:
ITALIA
Lingua:
Tedesco
Formato:
A Stampa
Parole chiave:
Diritto privato, diritto di proprietà, danno non patrimoniale.
Abstract (italiano):
Il godimento di un bene non destinato a scopi commerciali e/o reddituali ha un valore? E, di conseguenza: la privazione del godimento di un bene di questo tipo rappresenta un danno per il quale può essere chiesto il risarcimento? La presente tesi di dottorato prende innanzitutto in esame le diverse risposte che vengono date a queste domande nell'ordinamento italiano ed in quello tedesco. Viene così evidenziato che secondo l'opinione prevalente in Italia il mancato godimento di un bene rileva ai fini risarcitori solo se il bene sia destinato alla produzione di reddito, e quindi solo se la mancata possibilità di far uso del bene abbia provocato un danno emergente o un lucro cessante. Diverso invece il risultato cui è pervenuta la scienza giuridica tedesca, che da almeno cinquant'anni considera i pregiudizi derivanti dal mancato godimento di un bene come un danno di natura patrimoniale che deve essere risarcito anche se il bene in questione viene impiegato esclusivamente per scopi privati, a condizione che si tratti di beni di rilevante interesse per la qualità della vita delle persone. A questa categoria particolare categoria di beni primari appartengono in linea di principio le automobili e le case di abitazione, che di fatto assorbono la quasi totalità del contenzioso in questa specifica ipotesi di risarcimento del danno. Una volta compiuta la verifica comparatistica tra le diverse soluzioni adottate nei sistemi giuridici presi in considerazione, la presente tesi di ricerca propone di adottare nell'ordinamento giuridico italiano gli schemi di principio elaborati dalla scienza giuridica tedesca, che presentano il pregio di essersi consolidati in decenni di sperimentazione. In questo modo risulterebbe possibile tutelare, anche in Italia, il diritto al pieno godimento della proprietà di quella parte dei beni dalla cui disponibilità dipende il nucleo essenziale della qualità della vita delle persone.
Id prodotto:
60451
Handle IRIS:
11562/351894
depositato il:
5 maggio 2011
ultima modifica:
2 novembre 2016
Allegati:
4
Citazione bibliografica:
FILIPPI SILVANO, Il danno (non patrimoniale) da lesione del diritto di proprietà

Consulta la scheda completa presente nel repository istituzionale della Ricerca di Ateneo IRIS

<<indietro

Attività e Strutture di Ricerca