Pubblicazioni

Illeciti concorrenziali via internet e foro competente. I casi del caricamento su piattaforma Amazon e dell’abusivo utilizzo del domain name  (2019)

Autori:
Stella, M
Titolo:
Illeciti concorrenziali via internet e foro competente. I casi del caricamento su piattaforma Amazon e dell’abusivo utilizzo del domain name
Anno:
2019
Tipologia prodotto:
Nota a Sentenza
Tipologia ANVUR:
Nota a sentenza
Lingua:
Italiano
Formato:
A Stampa
Nome rivista:
DIRITTO DI INTERNET
ISSN Rivista:
2612-4491
Numero o Fascicolo:
2
Intervallo pagine:
299-302
Parole chiave:
domain name, giurisdizione, competenza, illecito concorrenziale, internet
Breve descrizione dei contenuti:
La Cassazione ha da tempo chiarito che il foro dell’art. 20 c.p.c. non è applicabile agli illeciti concorrenziali interferenti con diritti di privativa industriale. Una parte della giurisprudenza di merito persiste tuttora ad attribuire rilevanza al luogo di verificazione del danno ai fini della soluzione della questione di competenza territoriale. Tale soluzione mal si concilia però con i principii dell’ordinamento e con le speciali norme dettate dal codice della proprietà industriale. Le soluzioni adottate a proposito della diffamazione a mezzo internet del pari non sono suscettibili di applicazione analogica. It is now a well-established case law by the Italian Supreme Court that the forum under Art. 20 of the civil procedure code is not applicable to claims regarding the infringement of industrial property rights. Yet, some first-instance courts still hold that the place where the damage occurred may be relevant to determine the competence of the court seized. That case law, however, hardly reconciles with the principles of the legal system and the special rules of the industrial property code. The rationale of decisions on internet defamation cases may not be applied by analogy either.
Id prodotto:
108702
Handle IRIS:
11562/995462
ultima modifica:
4 dicembre 2019
Citazione bibliografica:
Stella, M, Illeciti concorrenziali via internet e foro competente. I casi del caricamento su piattaforma Amazon e dell’abusivo utilizzo del domain name, Nota a «DIRITTO DI INTERNET»n. 22019pp. 299-302.

Consulta la scheda completa presente nel repository istituzionale della Ricerca di Ateneo IRIS

<<indietro

Attività

Strutture