Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00342
Docenti
Giovanni Battista Alberti, Chiara Leardini
Coordinatore
Giovanni Battista Alberti
crediti
7
Altri corsi di studio in cui è offerto
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni, 2° periodo di lezioni

Orario lezioni

1° periodo di lezioni
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.30 - 10.15 lezione Aula Trabucchi  
mercoledì 10.30 - 11.15 lezione Studio Studio  
2° periodo di lezioni
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.30 - 10.15 lezione Aula Trabucchi  
mercoledì 10.30 - 11.15 lezione Studio Studio  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire le logiche di base della gestione delle aziende pubbliche con particolare riferimento ai condizionamenti esterni alle stesse.
Particolare attenzione sarà posta ai problemi del controllo di tali enti in considerazione della rilevanza che tali problematiche hanno nella realtà attuale.

Programma

1. La funzione di controllo direzionale
Processi di programmazione e controllo. L’ambiente del controllo direzionale. Il processo del controllo direzionale. L’ambito del controllo direzionale.
2. Le caratteristiche delle aziende senza finalità di reddito
Le caratteristiche rilevanti per il controllo direzionale. Il reddito come indicatore di economicità. Le aziende di servizi. I vincoli alla definizione di obiettivi e strategie. L’acquisizione di risorse finanziarie. La natura professionale. Il soggetto economico. La funzione di direzione generale. Le influenze politiche. La tradizione.
3. Misurazioni economiche negli enti pubblici
Il sistema di rilevazione. L’organizzazione del sistema delle rilevazioni. Il bilancio pubblico. Gli scopi del bilancio pubblico. Le norme in materia di bilancio negli enti locali.
4. L’ambiente del controllo direzionale
La struttura organizzativa. La struttura per programmi. La struttura informativa. Le regole amministrative. I fattori comportamentali. I fattori culturali.
5. La pianificazione strategica
La natura delle pianificazione strategica. Gli attori del pianificazione strategica. Il processo decisionale relativo ai programmi. I sistemi di programmazione formalizzati.
6. L’analisi dei programmi
L’analisi dei costi benefici. Le tecniche di analisi degli investimenti. L’uso di modelli. Altri fattori.
7. Il controllo delle modalità di svolgimento della gestione
I controlli di natura finanziaria. Il sistema contabile. La revisione contabile. Il controllo di efficacia e di efficienza delle attività d’azienda. Considerazioni di carattere comportamentale.
8. La misurazione dell’output
Le principali categorie di misurazione. I problemi di selezione degli indicatori di output. Implementazione delle misure di output: alcuni principi generali. Confronto tra le misure di output usate per la formulazione della strategia e quelle usate per il controllo direzionale.
9. Il sistema di reporting: aspetti tecnici
Il flusso informativo. L’analisi degli scostamenti. Altri indicatori. Aziende con caratteristiche particolari.
10. Il report di controllo direzionale
I report informativi. I report di valutazione. Il contenuto dei report di controllo. L’uso dei report di controllo.
11. La valutazione
L’analisi della gestione. La valutazione di programma.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Anthony RN, Young DW. Non profit - il controllo di gestione. McGraw-Hill Companies - Milano 2002 Capitoli 1, 2, 3, 8, 9, 10,12, 13, 14, 15, 16. Materiali distribuiti durante le lezioni

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma orale.

Materiale didattico

Documenti