Storia del pensiero giuridico moderno (2009/2010)

Codice insegnamento
4S00343
Docenti
Giovanni Rossi, Cecilia Pedrazza Gorlero
Coordinatore
Giovanni Rossi
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/19 - STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° periodo di lezioni, 2° periodo di lezioni - aprile 2010

Orario lezioni

2° periodo di lezioni - aprile 2010
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.30 - 13.30 lezione Aula Trabucchi  
mercoledì 16.30 - 18.30 lezione Aula Falcone e Borsellino (ex-aula C)  

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi
Il corso illustra la nascita e lo sviluppo della Scuola culta in Francia e la sua diffusione europea, entro il contesto culturale e politico-religioso dell’epoca. Un particolare rilievo avranno l’analisi del pensiero di alcuni illustri maestri francesi (fra cui Budé, Chasseneux, Tiraqueau, Hotman, Du Moulin, Bodin, Connan, Cujas, Doneau, Coras, Grégoire), ai fini di individuare alcuni dei caratteri tipici della modernità giuridica nel momento della loro emersione nella vita del diritto del XVI secolo.

Programma

Programma
PARTE I – FORMAZIONE E SVILUPPO DELLA SCIENTIA IURIS NEL SECOLO XVI.
La prima parte del corso si articolerà in tre sezioni dedicate la prima alla nascita dello Stato moderno; la seconda alla formazione della Scuola culta ed all’educazione umanistica; la terza più propriamente al pensiero giuridico, nei suoi elementi di novità: rapporti con il diritto romano giustinianeo, assetto delle fonti e preminenza del droit coutumier, caratteri della scienza giuridica umanistica.

PARTE II: – PROPOSTE PER UN NUOVO ORDINE GIURIDICO: BODIN E GREGOIRE.
La seconda parte del corso porrà a confronto il pensiero e l’opera di Jean Bodin e di Pierre Grégoire, due fra i maggiori interpreti della scienza giuridica rinascimentale. Sarà, in particolare, oggetto di approfondimento la riflessione dedicata da entrambi alla proposta di una rinnovata educazione giuridica, alla formulazione di originali modelli metodologici per l’edificazione dell’ordine giuridico e al rapporto fra ordine giuridico ed ordine politico.

Modalità d'esame

Modalità d’esame
L’esame si svolgerà in forma orale.

Materiale didattico

Documenti