Diritto privato europeo (2010/2011)

Codice insegnamento
4S01105
Docenti
Stefano Troiano, Riccardo Omodei Sale'
Coordinatore
Stefano Troiano
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/02 - DIRITTO PRIVATO COMPARATO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni dal 4-ott-2010 al 16-dic-2010.

Orario lezioni

1° periodo di lezioni

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

I° modulo
L’armonizzazione del diritto privato in Europa: profili generali

Il primo modulo ha ad oggetto lo studio dei caratteri fondamentali del processo di armonizzazione del diritto privato in Europa, alla luce sia della legislazione comunitaria sia delle norme nazionali da essa derivate.


II° modulo
Parte speciale: Il consumatore. La vendita dei beni di consumo. La responsabilità del produttore.

Il secondo modulo mira ad approfondire alcune discipline di settore particolarmente rilevanti, introdotte nell’ordinamento interno in attuazione di direttive comunitarie, in materia, rispettivamente, di vendita dei beni di consumo e di responsabilità del produttore.

Programma

I° modulo
L’armonizzazione del diritto privato in Europa: profili generali

Saranno, in particolare, approfonditi gli strumenti e le tecniche dell’armonizzazione, anche nel quadro dei rapporti tra fonti interne e fonti comunitarie, nonché l’incidenza dei princìpi e delle regole di derivazione comunitaria sulla disciplina dei principali settori del diritto privato italiano. Un approfondimento specifico riguarderà i problemi dell’armonizzazione in materia di contratti dei consumatori e, in particolare, di clausole vessatorie. L’analisi si concluderà con lo studio delle prospettive future di questo processo, con specifico riguardo alle recenti iniziative dirette all’unificazione o alla codificazione del diritto europeo dei contratti.


II° modulo
Parte speciale: Il consumatore. La vendita dei beni di consumo. La responsabilità del produttore.

Verranno approfondite, in particolare: la nozione di consumatore; la disciplina riguardante la vendita dei beni di consumo (artt. 128 ss. cod. cons.) introdotta in attuazione della Direttiva 1999/44/CE, attraverso, fra l’altro, un confronto con la tradizionale disciplina codicistica della vendita e i princìpi recepiti nella Convenzione di Vienna del 1980; la disciplina della responsabilità del produttore per danno da prodotti difettosi (artt. 114 ss. cod. cons.) introdotta in attuazione della Direttiva 85/374/CEE, anche mediante il confronto con le regole tradizionali in materia di responsabilità civile.

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma orale e prevede l’accertamento delle conoscenze teoriche e pratiche relative agli istituti oggetto del programma. L’esame è unico per entrambi i moduli.

Materiale didattico

Documenti