Diritto penale dell'economia (2014/2015)

Codice insegnamento
4S02537
Docenti
Lorenzo Picotti, Silvana Strano
Coordinatore
Lorenzo Picotti
crediti
6
Settore disciplinare
IUS/17 - DIRITTO PENALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° Periodo di lezioni dal 1-ott-2014 al 16-dic-2014.

Orario lezioni

1° Periodo di lezioni
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 14.30 - 16.30 lezione Aula F  
giovedì 14.30 - 16.30 lezione Aula F  

Obiettivi formativi

Il corso affronta un settore del diritto penale di grande rilevanza nell’odierna vita economica e sociale, sensibile ai mutamenti non solo del mondo dell’impresa e del lavoro, ma anche dei mercati e dei consumatori.
Lo studente dovrà, innanzitutto, analizzare i delitti “contro l’economia pubblica”, che occupano il Titolo VIII della parte speciale del codice penale vigente, concepiti ancora nell’obsoleta prospettiva “pubblicistica” e corporativa del Codice Rocco risalente agli anni ’30. Per cui si tratterà di considerarne l’adattamento al nuovo ordinamento costituzionale, esaminando in particolare tre gruppi di fattispecie: quelle di più difficile applicazione pratica, perché legate all’ideologia superata del ventennio fascista, consistenti in offese all’“economia nazionale”; quelle che puniscono residualmente singole forme di sciopero e di serrata, sopravvissute all’impatto della Costituzione, che ha proclamato il diritto di sciopero; e quelle più vive ed attuali, in parte aggiunte o riformate da interventi legislativi recenti, che puniscono le condotte fraudolente e pericolose per il mercato e la concorrenza, per la proprietà industriale, per i diritti dei consumatori.
La seconda parte del corso è finalizzata a studiare le posizioni e le qualifiche rilevanti per la responsabilità penale all’interno dell’impresa, con particolare attenzione alla delega di funzioni, quindi alcuni importanti reati in campo economico, previsti però da norme collocate fuori dal codice penale: quali in particolare i delitti di false comunicazioni sociali, di infedeltà patrimoniale, degli amministratori e dei sindaci di società commerciali, collocati nel codice civile, ed i reati posti a tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, contenuti nel D.lgs. 81/2008.

Programma

Il corso si articolerà in due moduli: il primo di 12 ore, il secondo di 24 ore.
I MODULO: -
- Introduzione generale: delitti contro l’economia e diritto penale dell’economia, criminalità dell’impresa e impresa criminale
- Delitti contro l’economia pubblica: nozione di “economia pubblica” ed interessi penalmente tutelati, delitti di nocumento all’economia nazionale, delitti di sciopero, serrata e boicottaggio, delitti contro il mercato ed il commercio (aggiotaggio, turbativa contro le industrie e il commercio, illecita concorrenza, frodi in commercio, vendita di prodotti non genuini e con segni mendaci).
II MODULO:
- Nozione e contenuto del diritto penale d'impresa - individuazione dei soggetti penalmente responsabili nell'ambito dell'impresa - La disciplina del trasferimento e/o della delega di funzioni - La disciplina sulla responsabilità degli enti.
- Reati societari e relativi ai mercati finanziari: - problematiche generali: la riforma del 2002; gli interessi tutelati; i soggetti responsabili – i reati di false comunicazioni sociali – gli illeciti relativi al controllo e alle funzioni di vigilanza – abuso di informazioni privilegiate e manipolazione del mercato.
- Reati fallimentari: - il sistema penale dell’impresa in crisi – l’attuale quadro normativo del fallimento - il ruolo della dichiarazione di fallimento nelle fattispecie penali – il soggetto attivo – gli interessi tutelati – i delitti di bancarotta: fraudolenta, preferenziale, semplice, impropria
- Reati in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro: evoluzione del quadro normativo; i soggetti destinatari degli obblighi di sicurezza; la delega di funzioni: valore e caratteri; la posizione del lavoratore; la tutela della salute dei lavoratori nel codice penale: gli artt. 437, 451, 589, 590; le contravvenzioni antiinfortunistiche; disposizioni in materia di prescrizioni ed estinzione del reato – definizione delle contravvenzioni punite con la pena dell’arresto – problematiche della responsabilità degli enti per infortuni sul lavoro.

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma orale, su ciascuna delle due parti del corso. I frequentanti che vogliano approfondire singole tematiche, potranno portare l’argomento concordato con il docente in sede d’esame.

Materiale didattico

Documenti