Diritto civile 1 (2015/2016)

Codice insegnamento
4S01083
Docenti
Riccardo Omodei Sale', Stefano Troiano
Coordinatore
Riccardo Omodei Sale'
crediti
9
Settore disciplinare
IUS/01 - DIRITTO PRIVATO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni dal 1-ott-2015 al 16-dic-2015.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso mira all’approfondimento delle nozioni già oggetto del corso di Istituzioni di diritto privato, con particolare riguardo ai settori del diritto di famiglia, delle successioni e dei diritti reali. Il corso si propone, inoltre, mediante la discussione settimanale di uno o più casi, di mostrare come le conoscenze teoriche acquisite nel corso di Istituzioni di Diritto privato, e quindi approfondite nel corso di Diritto civile, possano e debbano poi essere utilizzate nella pratica, così da fornire gli strumenti tecnico - giuridici per la redazione di un parere legale.

Programma

Il corso prevede la discussione in aula di casi pratici, con la partecipazione attiva da parte degli studenti, durante la quale i settori del diritto di famiglia, delle successioni e dei diritti reali verranno affrontati, oltre che sotto il profilo teorico, anche, e soprattutto, sotto quello pratico - applicativo.

Testi consigliati

a) A TRABUCCHI, Istituzioni di diritto civile, Cedam, Padova, ult. ed., o altro manuale equivalente (per il ripasso delle nozioni istituzionali);
b) A. ZACCARIA, Commentario essenziale al libro II del Codice Civile, Cedam, Padova, ult. ed. (per il ripasso delle nozioni istituzionali);
c) T. AULETTA, Diritto di famiglia, 2a ed., Giappichelli, Torino 2014, solo il Capitolo IV: I rapporti patrimoniali tra coniugi;
d) C.M. BIANCA, Diritto civile, vol. 2.2, Le successioni, 5a ed., Giuffrè, Milano, 2015, pp. 1-236;
e) C.M. BIANCA, Diritto civile, vol. 6, La proprietà, Giuffrè, Milano, 1999, pp. 121-200, 227-285, 501-540, 637-712, 787-869.

NOTA: a seguito delle modifiche introdotte dalla l. 11 dicembre 2012 n. 220, le parti del manuale relative al condominio dovranno essere aggiornate con la lettura del seguente testo, liberamente reperibile on-line:
addenda di aggiornamento al testo di ANELLI F., GRANELLI C., SCHLESINGER P., TORRENTE A., Manuale di diritto privato, XX ed., Milano, Giuffré, 2013, reperibile al link: https://www.giuffre.it/ebusiness/62808/Torrente_Addenda.pdf

Modalità d'esame

Presupposto per poter sostenere l’esame con profitto è, innanzi tutto, la conoscenza delle nozioni istituzionali relativamente ai settori del diritto di famiglia, delle successioni e dei diritti reali.
L’esame si svolge in forma orale, e si divide in due parti.
La prima parte prevede l’accertamento di una approfondita conoscenza, comprensiva dei principali orientamenti dottrinali e giurisprudenziali in materia, dei settori trattati nei testi consigliati al fine di acquisirla.
La seconda parte consiste nella discussione di un caso tra quelli svolti durante l’anno nel primo e nel secondo modulo del corso. Le tracce dei casi da studiare, corredate o dall’indicazione della rivista o del volume in cui ne è pubblicato lo svolgimento oppure direttamente dallo svolgimento sintetico ad uso didattico visibile sul sito, saranno rese pubbliche sul sito web del corso in modalità e-learning a conclusione di ciascun modulo. La conoscenza dei casi è obbligatoria anche per gli studenti non frequentanti. Si segnala che i casi possono variare anche significativamente da un a.a. all’altro.

Materiale didattico

Documenti

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016