Diritto processuale penale (2018/2019)



Codice insegnamento
4S00329
Crediti
15
Coordinatore
Elisa Lorenzetto
Settore disciplinare
IUS/16 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
UL1 6 1° periodo di lezioni Elisa Lorenzetto

Vai all'orario delle lezioni

UL2 9 2° periodo di lezioni - aprile/maggio 2019, 2° periodo di lezioni - febbraio/aprile 2019 Elisa Lorenzetto

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di illustrare gli istituti del processo penale alla luce dei principi sanciti dalla Costituzione e dalle Convenzioni internazionali cui si ispira la disciplina vigente. Mira a fornire gli strumenti valutativi necessari alla comprensione delle esigenze e dei valori che il processo penale tutela, a far acquisire le competenze idonee alla corretta interpretazione del dato normativo nel quadro delle linee generali del sistema processuale penale e a sviluppare le capacità critico-argomentative indispensabili per affrontare i nodi giuridici che si prospettano in sede applicativa anche in conseguenza di ripetuti e disorganici interventi legislativi di modifica della disciplina processuale.

Programma

Il corso prevede i seguenti argomenti:
• Le garanzie fondamentali della persona nella Costituzione e nelle Carte internazionali. La costituzionalizzazione del “giusto processo”.
• I soggetti. Le parti. Gli atti processuali. Le invalidità.
• Le prove e il procedimento probatorio. Le misure cautelari.
• Le indagini preliminari e l’udienza preliminare. Il giudizio.
• I riti speciali. Il procedimento davanti al tribunale in composizione monocratica.
• Le impugnazioni. L’esecuzione. I rapporti giurisdizionali con autorità straniere.
Sono esclusi per tutti gli studenti, sia frequentanti sia non frequentati, i seguenti argomenti:
• Il procedimento penale davanti al giudice di pace.
• Il processo minorile.
• Il procedimento di accertamento della responsabilità delle persone giuridiche (d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231).

Modalità didattiche
L’insegnamento è impartito mediante lezioni frontali.
Attività didattiche ulteriori saranno oggetto di appositi laboratori dedicati, a titolo esemplificativo, alla simulazione processuale, allo studio e alle tecniche di redazione degli atti processuali nonché all’analisi dei casi controversi nel confronto con le professioni.
Gli studenti frequentanti potranno inoltre partecipare ad attività didattiche integrative tra cui l’assistenza con il docente a specifiche udienze dibattimentali e la visita guidata presso un istituto penitenziario.
Sarà inoltre disponibile un percorso di sostegno per approfondimento o recupero, mediante l’attività di tutor selezionati a tale scopo.
I materiali di approfondimento ed esercitazione connessi alla didattica saranno resi accessibili mediante piattaforma e-learning.

Testi consigliati
1) AA. VV., Compendio di procedura penale, a cura di M. Bargis (fondatori G. Conso, V. Grevi), 9° ed., Cedam, 2018.
2) P. FERRUA, Il giusto processo, ultima ed., Zanichelli.
Si raccomanda la costante consultazione di un codice di procedura penale aggiornato.
Consigliato:
H. BELLUTA-M. GIALUZ-L. LUPÀRIA, Codice sistematico di procedura penale, 3° ed., Giappichelli, 2018.

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale sull'intero programma dell’insegnamento, volta ad accertare:
- le conoscenze e il livello di approfondimento acquisiti;
- la capacità di operare i collegamenti sistematici;
- l’attitudine alla valutazione analitica e le competenze argomentative;
- il possesso della terminologia giuridica appropriata.
La valutazione è espressa in trentesimi.

Per i soli studenti frequentanti è prevista la possibilità di sostenere, al termine del primo periodo di lezioni, una prova scritta intermedia a domande aperte sul programma oggetto del primo periodo di lezioni.
La valutazione è espressa in trentesimi.
Al termine del corso, gli studenti frequentanti che hanno conseguito un esito positivo nella prova scritta intermedia potranno sostenere la prova orale sulla parte di programma residua.
In tale caso la valutazione riportata nella prova scritta intermedia concorre nella valutazione finale, espressa in trentesimi.
Se la prova scritta intermedia non è superata o vi è rinuncia alla valutazione positiva conseguita, la prova orale verterà sull'intero programma dell’insegnamento.
L’esito della prova scritta resta fermo per l'intero a.a. 2018/2019, sino alla sessione straordinaria prevista per marzo 2020 (per gli studenti fuori corso aventi diritto).

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
UL1 H. Belluta, M. Gialuz, L. Luparia Codice sistematico di Procedura penale (Edizione 3) G. Giappichelli Editore, Torino 2018
UL1 M. Bargis (fondatori G. Conso, V. Grevi) Compendio di procedura penale (Edizione 10) Cedam, Padova 2020
UL1 P. Ferrua Il giusto processo (Edizione 3) Zanichelli, Bologna 2012
UL2 H. Belluta, M. Gialuz, L. Luparia Codice sistematico di Procedura penale (Edizione 3) G. Giappichelli Editore, Torino 2018
UL2 M. Bargis (fondatori G. Conso, V. Grevi) Compendio di procedura penale (Edizione 10) Cedam, Padova 2020
UL2 P. Ferrua Il giusto processo (Edizione 3) Zanichelli, Bologna 2012

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018