Legislazione minorile (2019/2020)

Codice insegnamento
4S00354
Docente
Silvana Strano
Coordinatore
Silvana Strano
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/17 - DIRITTO PENALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
2° periodo di lezioni - aprile/maggio 2020, 2° periodo di lezioni - febbraio/aprile 2020

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire una visione ampia e sistematica delle norme dell’ordinamento poste a tutela del minore, in particolare nel momento in cui questi manifesti, con la commissione di un reato, una situazione di disagio che reclama interventi che realizzino i suoi diritti ed il suo superiore interesse, come riconosciuti nella nostra Carta costituzionale e nei Documenti internazionali.
L’analisi del sistema penale minorile, così come si è venuto costruendo grazie a interpretazioni adeguatrici di norme risalenti e tuttavia ancora vigenti, come il r.d. del 1934, istitutivo del Tribunale per i minorenni o disposizioni del codice penale del 1930, soprattutto ad opera della Corte costituzionale, dichiarazioni di incostituzionalità, novelle legislative, ha l’obiettivo di far emergere la ratio che ispira tale settore specialistico del diritto penale e di consentire la comprensione delle risposte dell’ordinamento all’esigenza di coniugare gli scopi ed i caratteri propri del diritto penale con la tutela dello sviluppo dei processi educativi del minore. Si vogliono così fornire le specifiche competenze giuridiche, sia sostanziali che processuali, necessarie per tutti gli operatori in questo delicato ambito.
A completamento del quadro della tutela del minore nel diritto penale, saranno infine considerate alcune norme incriminatrici in tema di maltrattamenti ed abusi, anche sessuali, al fine di evidenziare i caratteri ed i limiti dell’intervento penale.

Programma

Programma
- Criminalità e devianza minorile – Nascita ed evoluzione del diritto penale minorile – Documenti internazionali - Tribunale per i minorenni: competenza civile, amministrativa e penale - Sistema preventivo minorile - Imputabilità del minore - Valutazione della personalità - Sistema sanzionatorio minorile - La risposta istituzionale “classica” alla criminalità minorile - Le “nuove” risposte istituzionali – Il ruolo della mediazione nel sistema penale minorile -Il procedimento penale minorile: i principi, gli organi, le misure cautelari e precautelari, l’udienza preliminare – L’esecuzione penale e le misure penitenziarie - Pericolosità sociale del minore e misure di sicurezza - Tutela del minore vittima di reato – Maltrattamenti e abusi a danno del minore.

Modalità didattiche
Con riguardo agli studenti frequentanti, le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione dei caratteri fondamentali e distintivi del diritto penale minorile, mediante una ricostruzione del sistema delle fonti e alla loro applicazione. Alle lezioni possono affiancarsi esercitazioni pratiche e seminari, con intervento di esperti operanti nello specifico settore. Inoltre, anche grazie alla piattaforma e-learning di Ateneo, possono essere proposte specifiche letture di approfondimento e materiali giurisprudenziali.
Gli studenti non frequentanti potranno usufruire del supporto dei docenti per uno studio aggiornato, anche mediante avvisi appositamente dedicati. Potranno inoltre accedere, previa registrazione, ai materiali e alle eventuali indicazioni suppletive di approfondimento.

Testi consigliati
- E. PALERMO FABRIS – A. PRESUTTI (a cura di), Diritto e procedura penale minorile, vol. V del Trattato di diritto di famiglia, diretto da P. Zatti, Giuffrè, Milano, ult. ed..
oppure
M. BARGIS (a cura di) , Procedura penale minorile, Giappichelli, Torino, 2017
- Sul tema del minore vittima e dei maltrattamenti e abusi a danno di minore specifiche indicazioni verranno fornite durante il corso.
Verrà messo a disposizione il materiale normativo, anche sovranazionale, e giurisprudenziale, utilizzato durante il corso e comunque utile alla preparazione dell’esame.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
BARGIS - BUZZELLI -CESARI - DELLA CASA - PRESUTTI Procedura penale minorile (Edizione 3) Giappichelli 2019

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma orale ed è diretto a verificare:
 la profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
 la proprietà di linguaggio;
 l’abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze;
 la capacità analitica ed argomentativa.

I frequentanti che abbiano approfondito singole tematiche concordate con il docente durante il corso possono presentare brevi tesine in sostituzione di parti del programma.