Diritto del turismo (2020/2021)

Codice insegnamento
4S00369
Docente
Chiara Tincani
Coordinatore
Chiara Tincani
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/06 - DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° periodo di lezioni - febbraio/marzo 2021 dal 15-feb-2021 al 29-mar-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento ha l’obbiettivo di far acquisire:
- la capacità di analisi e comprensione della disciplina del diritto del turismo, con particolare riferimento alle norme giuridiche sia nazionali sia sovranazionali, al diritto internazionale uniforme e al diritto dell’Unione europea;
- la capacità di impostare in forma scritta e orale questioni giuridiche attinenti alle principali tematiche della materia con riferimento ai contratti dell’impresa alberghiera e al contratto di viaggio e alla regolazione regionale del mercato dei servizi turistici, in relazione alla tutela dei diversi interessi in gioco, pubblici e privati, riferibili in specie anche a cittadini, utenti e consumatori;
- un lessico disciplinare appropriato e specifico, capacità di formulare giudizi autonomi su fattispecie concrete e un metodo che consenta il continuo apprendimento e aggiornamento delle conoscenze.

Programma

Il corso si propone di fornire un quadro organico della disciplina del diritto del turismo. Si analizzeranno le fonti specifiche della materia, sia a livello nazionale, sia a livello comunitario e internazionale. Particolare attenzione sarà riservata all’esame della direttiva UE 2015 / 2302 modificativa della direttiva 90 / 314 / CEE e del relativo decreto legislativo di attuazione, n. 62 del 2018. In questa prospettiva, sarà esaminata la regolazione regionale del mercato dei servizi turistici e, quindi, si considererà la disciplina del regime giuridico delle agenzie di viaggio.
Si procederà allo studio dei singoli contratti che meglio hanno caratterizzato questo settore. Particolare attenzione sarà riservata allo studio dei contratti dell’impresa alberghiera e al contratto di viaggio. In quest’ultimo caso, si traccerà l’evoluzione giurisprudenziale e dottrinale che la nozione di danno da vacanza rovinata ha subìto fino alla sua definizione normativa con il decreto legislativo n. 62 del 2018.
Sarà considerato anche il tema delle professioni turistiche.
Pertanto, si considereranno:
1. Le fonti.
2. L’impresa turistica.
3. L’impresa alberghiera e le altre attività turistico – ricettive.
4. I contratti dell’impresa alberghiera.
5. Le agenzie di viaggio.
6. Il contratto di vendita di pacchetto turistico.
7. Il danno da vacanza rovinata.
8. La prestazione del trasporto con finalità turistiche.
9. Le professioni turistiche.
Testo consigliato.
Franceschelli - Morandi, Manuale di diritto del turismo, Giappichelli, ult. ed, esclusi i capitoli VI; XIII.

Modalità d'esame

L’esame sarà in forma orale e verterà sull’intero programma.
Il colloquio è teso a verificare:
la profondità delle conoscenze maturate;
la proprietà del linguaggio;
la capacità di analisi e di argomentazione.
La votazione finale è espressa in trentesimi.
Durante tutto l’anno accademico è disponibile il servizio di ricevimento individuale con indicazioni del docente sulla pagina web.