Diritto amministrativo 2 (2020/2021)

Codice insegnamento
4S02528
Docente
Paolo Duret
Coordinatore
Paolo Duret
crediti
9
Settore disciplinare
IUS/10 - DIRITTO AMMINISTRATIVO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni dal 28-set-2020 al 14-dic-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento ha ad oggetto: • l’attività amministrativa da intendersi come il complesso di atti ed operazioni – globalmente rilevanti – preordinate alla cura degli interessi pubblici, con particolare attenzione all’amministrazione consensuale; • i rimedi giustiziali e processuali a tutela del cittadino nei confronti della pubblica amministrativa. In una prospettiva orientata alla soluzione dei problemi, l’insegnamento si propone, al pari del corso di Diritto Amministrativo 1, di fornire le nozioni fondamentali e il metodo per comprendere la realtà amministrativa, interpretarne la disciplina sostanziale e processuale e coglierne le tendenze evolutive.

Programma

• Il quadro costituzionale dell’attività amministrativa.
• L’attività amministrativa regolata dal diritto pubblico.
• Il procedimento amministrativo e la sua disciplina.
• Il provvedimento amministrativo nella teoria degli atti amministrativi.
• L’invalidità del provvedimento amministrativo.
• Gli accordi amministrativi.
• I contratti della P.A.
• La responsabilità dell’Amministrazione e dei suoi agenti.
• Quadro generale della tutela nei confronti della pubblica amministrazione.
• I rimedi amministrativi.
• Il processo amministrativo (nozioni fondamentali).

Le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione delle nozioni basilari, delle categorie-chiave e degli strumenti applicativi fondamentali. Le lezioni costituiscono l’approfondimento del materiale didattico caricato sulla piattaforma e-learning e reso disponibile di volta in volta prima dello svolgimento di ogni lezione.
Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi di supporto del docente ad uno studio manualistico aggiornato.


Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
M. Ramajoli - R. Villata Estratto da “Il provvedimento amministrativo” - L'invalidità del provvedimento amministrativo (Edizione 2) Giappichelli 2017 9788892110755 Si precisa che il testo in oggetto: è consigliato agli studenti non frequentanti; non è alternativo, ma complementare all'altro testo consigliato agli studenti non frequentanti
GUIDO CORSO Manuale di diritto amministrativo (Edizione 9) Giappichelli 2020 9788892131736 a) Studenti NON frequentanti: il testo è da studiare limitatamente alle sezioni seconda, terza, quarta, sesta, ottava, nona della PARTE SECONDA, nonché ai paragrafi dal numero 1 al numero 29 della PARTE TERZA (si precisa che il testo non è alternativo, ma complementare all'altro testo consigliato per gli studenti non frequentanti); b) Studenti frequentanti: il testo è da studiare limitatamente alla sezione ottava della parte SECONDA (si precisa che il testo non è alternativo, ma complementare alle nozioni e questioni sviluppate durante le lezioni)

Modalità d'esame

Modalità di verifica dell’apprendimento:
• l’esame si svolge in forma orale. Le modalità adottate sono distinte tra studenti frequentanti e non frequentanti.
• Con riguardo agli studenti frequentanti la prova orale verte sugli argomenti del programma che sono stati svolti durante le lezioni frontali e sul relativo materiale didattico reperibile sulla piattaforma e-learning integrata dal testo consigliato.
• Con riguardo agli studenti non frequentanti la prova orale, da preparare con l’ausilio dei testi consigliati, verte sull’intero programma.
• Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con il docente all’inizio del corso per concordare insieme le modalità didattiche e delle prove di accertamento.

Lingua utilizzata nella prova finale: Italiano

Criteri di valutazione e composizione del voto.

La prova è diretta a verificare la conoscenza delle nozioni fondamentali del diritto amministrativo nonché la capacità di individuare – sulla base di un ragionamento logicamente corretto – soluzioni, da esporre utilizzando un lessico tecnicamente adeguato, a problemi giuridici emergenti in sede di disciplina della pubblica amministrazione.

La valutazione è espressa in trentesimi.

La composizione del voto risulterà dai seguenti criteri:
• profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
• proprietà di linguaggio;
• abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze;
• capacità analitica ed argomentativa.