Fondamenti e modelli nel diritto della vendita (2020/2021)

Codice insegnamento
4S000617
Docente
Tommaso Dalla Massara
Coordinatore
Tommaso Dalla Massara
crediti
6
Settore disciplinare
IUS/18 - DIRITTO ROMANO E DIRITTI DELL'ANTICHITÀ
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° periodo di lezioni dal 28-set-2020 al 14-dic-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Nell'ambito del percorso formativo “Professioni legali nella dimensione europea e internazionale”, l’insegnamento ha l’obiettivo di evidenziare i profili più significativi dei modelli concettuali in tema di contratto di vendita, attraverso un’analisi diacronica che risale ai fondamenti di tale figura nel diritto romano: tale contratto si offre infatti quale terreno di analisi privilegiato per uno studio che metta in evidenza una bimillenaria stratificazione di impostazioni e soluzioni teoriche, cui si trova ad attingere ancora oggi – assai cospicuamente – la prassi (per questo saranno presentati alcuni casi giurisprudenziali). In particolare, saranno oggetto di indagine la responsabilità del venditore, le garanzie della vendita, le tutele spettanti al compratore; ci si soffermerà poi sulle diverse costruzioni dogmatiche rappresentate dalla vendita obbligatoria e dalla vendita traslativa nella tradizione romanistica. Al termine del corso lo studente acquisirà la capacità di formulare, autonomamente e criticamente, giudizi e argomentazioni complessi sui principali temi oggetto dell'insegnamento.

Programma

Le lezioni verteranno su temi specifici, quali:

- La vendita come contratto a prestazioni corrispettive.
- Le tutele ‘edilizie’ in presenza di vizi: la redibitoria e l’estimatoria.
- L’inadempimento e la responsabilità.
- L’evizione.
- Confronto con i nuovi modelli in tema di vendita: l’obbligazione di conformità.
- Problemi specifici in tema di contratti di vendita.

A lezione saranno analizzate sentenze delle corti italiane ed europee dalle quali emergano questioni dogmatico-ricostruttive di particolare interesse.
Accanto alla tradizionale modalità frontale, le lezioni mirano a stimolare la capacità di ragionamento giuridico degli studenti attraverso una loro partecipazione attiva, in specie sollecitando l’analisi e la discussione dei casi proposti.

Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con il Docente all’inizio del corso per concordare il programma della prova d’esame, consistente nella discussione di un elaborato scritto, avente per oggetto l’approfondimento di uno specifico argomento.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
R. Schulze, R. Zimmermann, P. Sirena, F.P. Patti Diritto privato europeo. Testi di riferimento Giappichelli, Torino 2017
Tommaso dalla Massara Fondamenti e modelli nel diritto della vendita, (Edizione 1) Jovene 2020
A. Luminoso La compravendita Giappichelli, Torino 2015

Modalità d'esame

Obiettivi della prova di accertamento
Obiettivo della prova d’esame sarà l’accertamento della conoscenza del programma, avendo riguardo allo sviluppo di un ragionamento critico da parte dello studente in relazione a specifici problemi giuridici.

Contenuti e modalità della prova di accertamento
L’esame si svolge in forma orale.
Lo studio si concentrerà su alcuni saggi a scelta dello studente tratti dal volume di T. dalla Massara, Fondamenti e modelli nel diritto della vendita, Il giurista europeo, percorsi formativi, collana diretta da L. Garofalo, Napoli, 2020.

Lingua utilizzata nella prova finale
Italiano

Criteri di valutazione e composizione del voto
La valutazione finale è espressa in trentesimi (30/30). La valutazione tra il 18 e il 20 corrisponde a una conoscenza minima e di base della materia; la valutazione tra il 20 e il 25 evidenzia una conoscenza discreta dei contenuti; la valutazione tra il 25 e il 30 e lode mette in luce una buona conoscenza delle strutture della materia e una capacità critica e di collegamento dello studente.