Greta Bonini

Foto,  9 luglio 2019
Qualifica
Dottorando
Iscritto
Dottorato in Scienze Giuridiche Europee ed Internazionali - 34° ciclo (1 ottobre 2018 - 30 settembre 2021)
Ruolo
Dottoranda di ricerca
Settore disciplinare
- - -
E-mail
greta|bonini*univr|it <== Sostituire il carattere | con . e il carattere * con @ per avere indirizzo email corretto.
Curriculum

Dottorato in Scienze Giuridiche Europee ed Internazionali - 34° ciclo (1 ottobre 2018 - 30 settembre 2021)

Programma di ricerca dottorato

Situazioni puramente interne e relazioni familiari
Abstract


I trattati istitutivi non attribuiscono competenze espresse all’Unione europea in ambito di diritto di famiglia, tanto che alla regolazione della materia hanno essenzialmente provveduto i legislatori nazionali attraverso la predisposizione di norme di diritto materiale e di diritto internazionale privato, destinate a risolvere problematiche e controversie inerenti le relazioni familiari caratterizzate da elementi di transnazionalità. Nemmeno il Trattato di Lisbona ha mostrato un interesse diretto nei confronti del diritto di famiglia. L’Unione europea, infatti, è oggi competente ad adottare specifici atti vincolanti in ambito di diritto di famiglia soltanto nel rispetto di precisi limiti e condizioni ed esclusivamente nell’ambito della cooperazione giudiziaria nelle materie civili aventi implicazioni transnazionali, settore in cui essa non gode di competenza esclusiva, ma di competenza concorrente con gli Stati membri. Inoltre, le misure prese all’interno dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia, che sono le uniche destinate ad incidere nel settore del diritto di famiglia, non vengono adottate con procedura legislativa ordinaria o con procedura di codecisione, ma con un procedimento che, ai sensi dell’art. 81 TFUE, richiede l’unanimità dei voti in Consiglio. Sembra, dunque, che l’Unione europea non sia chiamata a svolgere un ruolo pregnante in materia di diritto di famiglia. Tuttavia, negli anni, la pratica normativa e la prassi giurisprudenziale hanno espanso velocemente le competenze dell’Unione, fino a garantire a quest’ultima più prerogative rispetto al passato. Tale intervento si è sviluppato non solo grazie all’approvazione di atti normativi vincolanti, ma anche e soprattutto attraverso la giurisprudenza della Corte di giustizia. Ciò è avvenuto anche con riguardo alle cosiddette “situazioni puramente interne”, cioè quelle situazioni a cui, normalmente, non è possibile applicare il diritto dell’Unione europea poiché tutti gli elementi fattuali della fattispecie concreta rimangono confinati all’interno di un unico Stato membro. Proprio in questo settore, la giurisprudenza della Corte di giustizia ha fornito nuove interpretazioni, dimostrando una maggiore apertura, se necessaria per tutelare l’effettiva fruizione di diritti quali quello alla libera circolazione e al ricongiungimento familiare o per preservare l’interesse superiore dei minori e i diritti fondamentali delle persone. Per queste ragioni, la ricerca si concentrerà soprattutto sull’analisi della più recente giurisprudenza della Corte di giustizia nell'ambito del diritto di famiglia (si pensi, ad esempio, alle sentenze Chavez-Vilchez e A e S, ma anche K, Rendón Marin, Depesme, Lounes, Valcheva, Coman, UD c. XB e Liberato), con l’obiettivo di comprendere in che modo l’Unione europea continuerà nella sua azione espansiva e se saprà adattarsi alle crescenti esigenze della società moderna e della globalizzazione, le quali stanno mutando profondamente il concetto tradizionale di famiglia, anche in presenza di situazioni prive di elementi transfrontalieri. All’analisi della giurisprudenza, si affiancherà lo studio degli atti vincolanti di diritto derivato che si occupano di diritto di famiglia, quali le direttive 2004/38/CE e 2003/86/CE e i regolamenti (CE) n. 2201/2003 e 4/2009 e (UE) 1259/2010, 650/2012, nonché i recentissimi regolamenti sui regimi patrimoniali fra coniugi e partner nelle unioni registrate.
 
 
 
 

Insegnamenti

Insegnamenti attivi nel periodo selezionato: 0.
Clicca sull'insegnamento per vedere orari e dettagli del corso.