Nullità e annullabilità dei provvedimenti amministrativi

Data inizio
1 novembre 2005
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Scienze Giuridiche
Responsabili (o referenti locali)
Corletto Daniele

La ricerca che si propone ha ad oggetto alcuni dei punti fondamentali del regime giuridico dei provvedimenti amministrativi, al centro dell'attenzione della dottrina amministrativistica dopo le modifiche arrecate in questo anno 2005 alla legge n. 241 del 1990. Si tratta in particolare di studiare le conseguenze della disposizione dell'art. 21-octies introdotto dalla legge n. 15 del 2005 che dichiara non annullabile il provvedimento, pur difforme dal paradigma normativo, ove ricorrano certe condizioni. Si tratta di analizzare la portata della disposizione e di valutarne le conseguenze, sul piano pratico e sul terreno della teoria del regime dei provvedimenti amministrativi.
Sarà oggetto di approfondimento anche la disposizione dell'art. 21-septies che dà disciplina per la prima volta, sulla scia di una lunga tradizione giurisprudenziale, alla nullità dei provvedimenti amministrativi. Anche di questo "nuovo" istituto si analizzeranno elementi e conseguenze.
Ci si propone poi di dedicare parte della ricerca all'approfondimento delle conseguenze della nuova disciplina di cui alla legge n. 15 del 2005 sugli istituti della revoca e dell'annullamento d'ufficio, oggetto delle previsioni di cui agli art. 21-quinquies e 21-nonies. Vengono implicati da questi istituti il tema del rilievo e della protezione del legittimo affidamento dei privati sulla continuità delle situazioni fondate su provvedimenti dell'amministrazione, e quello del potere dell'amministrazione di ritornare, per ragioni di interesse pubblico, sulle sue precedenti determinazioni, e si tratta di definire i criteri della conciliazione delle due prospettive.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Daniele Corletto
Giovanna Ligugnana
Professore associato
Sergio Moro
Professore associato

Attività

Strutture