Pubblicazioni

Il principio dei best interests of the child negli strumenti di cooperazione giudiziaria civile europea  (2020)

Autori:
Baruffi, Maria Caterina
Titolo:
Il principio dei best interests of the child negli strumenti di cooperazione giudiziaria civile europea
Anno:
2020
Tipologia prodotto:
Contributo in volume (Capitolo o Saggio)
Tipologia ANVUR:
Contributo in volume (Capitolo o Saggio)
Lingua:
Italiano
Formato:
A Stampa
Titolo libro:
Lo Spazio di libertà sicurezza e giustizia. A vent’anni dal Consiglio europeo di Tampere
Casa editrice:
Editoriale Scientifica
ISBN:
978-88-9391-756-8
Intervallo pagine:
233-255
Parole chiave:
Cooperazione giudiziaria civile europea, regolamento 2201/2003 (Bruxelles II-bis), best interests of the child, giurisdizione, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni
Breve descrizione dei contenuti:
Il principio del superiore interesse del minore (the best interests of the child), sviluppatosi nel diritto internazionale, è divenuto nell’ambito della cooperazione giudiziaria in materia civile dell’Unione europea il fil rouge che guida il legislatore europeo nell’emanazione della normativa in materia di minori e la Corte di giustizia nell’interpretare tale normativa a beneficio di una sua corretta e uniforme applicazione da parte dei giudici nazionali. Emblematico a tale riguardo è il regolamento 2201/2203, c.d. Bruxelles II bis. Tale regolamento viene analizzato con riferimento alle regole sulla giurisdizione e alla giurisprudenza dei giudici di Lussemburgo che hanno significativamente esteso il suo ambito di applicazione, al fine di tutelare, appunto, l’interesse superiore del minore. Il contributo esamina quindi il ruolo che il superiore interesse del minore può esercitare sull’ordine pubblico internazionale quando, nei casi transfrontalieri, il giudice deve decidere in merito, in particolare, al riconoscimento delle decisioni straniere ex art. 23 del regolamento.
Id prodotto:
114177
Handle IRIS:
11562/1017105
ultima modifica:
30 giugno 2020
Citazione bibliografica:
Baruffi, Maria Caterina, Il principio dei best interests of the child negli strumenti di cooperazione giudiziaria civile europea Lo Spazio di libertà sicurezza e giustizia. A vent’anni dal Consiglio europeo di TampereEditoriale Scientifica2020pp. 233-255

Consulta la scheda completa presente nel repository istituzionale della Ricerca di Ateneo IRIS

<<indietro

Attività

Strutture