Economia aziendale progredito (2015/2016)

Codice insegnamento
4S02533
Docenti
Giovanni Battista Alberti, Rita Maggi
Coordinatore
Giovanni Battista Alberti
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° Periodo di lezioni - aprile/maggio 2016, 2° Periodo di lezioni - febbraio/marzo 2016

Orario lezioni

2° Periodo di lezioni - aprile/maggio 2016
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.30 - 11.30 lezione Aula G  
mercoledì 9.30 - 11.30 lezione Aula F  
2° Periodo di lezioni - febbraio/marzo 2016
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.30 - 11.30 lezione Aula G  
mercoledì 9.30 - 11.30 lezione Aula F  

Obiettivi formativi

Il corso tende ad approfondire le tematiche del bilancio di esercizio correlando gli aspetti civilistici con i principi economico aziendali al fine di assicurare ai partecipanti gli strumenti per una lettura critica del documento.

Programma

Programma Unità logistica 1 (2 cfu)

I principi di base e generali del bilancio di esercizio
Il sistema del reddito: Le rilevazioni contabili durante il periodo amministrativo e per il bilancio d’esercizio. La competenza. La valutazione
Dalle rilevazioni contabili al bilancio d’esercizio: La natura dei conti. La formazione del bilancio economico-aziendale. Dal bilancio economico-aziendale al bilancio civilistico.


Programma Unità logistica 2 (4 cfu

Il sistema di bilancio: Funzioni del bilancio. Riferimenti legislativi e ambito di applicazione
1.Le norme generali sul bilancio: La clausola generale del quadro fedele. Le informazioni complementari. Le deroghe. I principi generali: continuità della gestione; continuità di applicazione dei criteri di valutazione; prudenza; funzione economica dei singoli elementi; competenza; valutazione separata degli elementi patrimoniali; uniformità dei criteri di valutazione; i principi impliciti.
2.Le valutazioni. Il principio del costo: Il principio. Rettifiche e abbandono del criterio del costo. Svalutazioni e rivalutazioni delle immobilizzazioni.
3.La struttura del bilancio di esercizio: Obbligatorietà. Criteri di classificazione. Regole di utilizzo degli schemi. La struttura e i criteri di classificazione delle voci nello stato patrimoniale. Il conto economico: gestione caratteristica, finanziaria, straordinaria e fiscale. La nota integrativa: tipologia e natura delle informazioni fornite. Il rendiconto finanziario e la relazione sulla gestione.
4.Lo Stato Patrimoniale: Il contenuto sotto il profilo economico-aziendale nonché giuridico. Le caratteristiche, la natura, le singole componenti, i criteri di valutazione e le informazioni da riportare in nota integrativa dei seguenti elementi patrimoniali: 4.1.Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti e il patrimonio netto;4.2.Immobilizzazioni immateriali; 4.3.Immobilizzazioni materiali; 4.4. Immobilizzazioni finanziarie;4.5. L’attivo circolante; 4.6 I fondi per rischi e oneri; 4.7 Il TFR; 4.8 I debiti; 4.9 I ratei e i risconti attivi e passivi.
5.Il conto economico: Il valore della produzione. I costi della produzione. Le componenti finanziarie; straordinarie e fiscali.


TESTI CONSIGLIATI:
ALBERTI G.B., Il bilancio di esercizio. Presupposti economico-aziendali e normativa giuridica. Franco Angeli, Milano, 2011, fino a pagina 369.
Ulteriori materiali di studio saranno indicati in aula durante le lezioni.

Modalità d'esame

L’esame si svolge con una prova orale.

Materiale didattico

Documenti

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016