European platform for the access to personal and familial rights (EPAPFR)

Data inizio
2 ottobre 2017
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Giuridiche
Responsabili (o referenti locali)
Baruffi Maria Caterina
URL
http://cde.univr.it/index.php/progetti/epapfr
Parole chiave
diritto internazionale e dell'Unione europea in materia di famiglia, cooperazione, soggetti deboli, migrazioni, piattaforma tra enti - professionisti - beneficiari

Il progetto EPAPFR (European platform for the access to personal and familial rights, vale a dire una piattaforma europea per la tutela delle relazioni familiari) nasce dalla necessità di tutelare i “soggetti deboli” presenti all’interno dei paesi partner, coloro i quali sono interessati dai flussi migratori che riguardano l’Europa, in particolare donne migranti, minori stranieri soprattutto non accompagnati, e rifugiati. Il progetto si propone di approfondire, anche tramite la redazione di un questionario, lo studio degli strumenti esistenti, quali i regolamenti dell’Unione europea e le convenzioni internazionali in materia di famiglia, anche al fine di aumentare la consapevolezza di tali soggetti riguardo ai loro diritti e alle forme di tutela predisposte a livello internazionale.
L’obiettivo è ottenere una maggiore collaborazione tra i soggetti istituzionali e gli operatori giuridici, medici, del volontariato e della società civile in generale, chiamati ad intervenire all’interno degli Stati coinvolti nella gestione dei suddetti fenomeni. In tal modo sarà possibile realizzare un vero e proprio network, grazie al quale favorire un coordinamento più efficace tra gli operatori in ambito giuridico e dei servizi sociali e la loro reperibilità da parte dei “soggetti deboli”.
L’Ateneo veronese è partner insieme a Université Jean Moulin Lyon III (Francia), International Social Service-Bulgaria, Université de Liege (Belgio), Association pour le droit des étrangers (Belgio), Deutsches Institut für Jugendhilfe und Familienrecht (Germania) e Association Femmes Informations Juridiques Internationales Rhône-Alpes (Francia), capofila del progetto.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito da un ente esterno all'ateneo

Partecipanti al progetto

Maria Caterina Baruffi
Professore ordinario
Alessandra Cordiano
Professore associato
Diletta Danieli
Assegnista
Caterina Fratea
Professore associato
Cinzia Peraro
Assegnista
Isolde Quadranti
Tecnico-Amministrativo

Collaboratori esterni

Sandra Winkler
University of Rijeka
Marina Caliaro
Servizio Stato Civile, Padova
Alessia Beghini
Foro di Verona, ONDIF – Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia Avvocato
Giuliana Castelletti
Foro di Verona, AIAF – Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori Avvocato
Sabrina De Santi
Foro di Verona, AIAF – Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori Avvocato
Michela Fugaro
Foro di Verona, ONDIF – Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia Avvocato
Maria Rita La Lumia
Foro di Verona, CAMMINO – Camera Nazionale Avvocati per la persona, le relazioni familiari e i minorenni Avvocato
Maria Rinaldi
Foro di Verona, AIAF – Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori Avvocato
Manola Russo
Foro di Verona, ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione Avvocato
Stefania Congia
Ministero del Lavoro, DG Immigrazione
Renzo Calvigioni
Esperto in rappresentanza di ANUSCA – Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d’Anagrafe
Giovanni Di Dio
Ministero del Lavoro, DG Immigrazione
Serena Giorgetti
Assistente sociale presso Azienda ULSS9 – Verona
Maria Teresa Magosso
Servizio Stato Civile, Padova
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Family Law
Private international Law

Attività

Strutture