L'impatto dell'allargamento sulle politiche comunitarie

Data inizio
1 ottobre 2004
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Scienze Giuridiche
Responsabili (o referenti locali)
Baruffi Maria Caterina

Breve descrizione dei contenuti: Nel 2004, a seguito del più grande allargamento dell’Ue agli Stati dell'Europa centrale ed orientale, oltre Malta e Cipro, l’Unione ha visto ampliati i propri confini a paesi con una tradizione socio-economica e culturale profondamente diversa da quella degli altri membri. Tale elemento costituisce il maggior fattore di sfida: non solo i nuovi paesi dovranno adeguare le proprie normative interne al diritto comunitario nel minor lasso di tempo possibile, ma dovranno altresì procedere nel cammino dell'integrazione di pari passo ai paesi membri. L'introduzione generalizzata di un istituto quale quello della cooperazione rafforzata potrà, forse, costituire l'elemento chiave per proseguire nel cammino intrapreso, pur con differenziazioni. Di qui l'interesse a verificare quanto questo massiccio ampliamento influirà sulle varie politiche comunitarie e in che modo. L'analisi ha anche per oggetto alcune politiche in modo più dettagliato di altre. Il progetto si inserisce nell'ambito dei progetti di rete dei CEDE "Il futuro dell'Unione europea"

Enti finanziatori:

Commissione Europea - Rappresentanza in Italia
Finanziamento: assegnato e gestito da un ente esterno all'ateneo
Movimento Federalista Europeo - Sezione di Verona
Finanziamento: assegnato e gestito da un ente esterno all'ateneo
Provincia di Verona
Finanziamento: assegnato e gestito da un ente esterno all'ateneo

Partecipanti al progetto

Maria Caterina Baruffi
Professore ordinario
Caterina Fratea
Ricercatore a tempo determinato
Isolde Quadranti
Tecnico-Amministrativo
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
European Union Law - European Union Law