Centro Interuniversitario di Ricerca su Relazioni familiari e successorie nell'Europa del sud

fotodf
Storia e finalità
Come frutto di rapporti consolidati fra la cattedra di Diritto Privato dell’Università di Verona, coordinata dal Prof. Francesco Ruscello, e le rispettive dell’Università UNED di Madrid e di Porto è nata la volontà di istituire un Centro di ricerca rivolto alle tematiche della famiglia e delle successioni mortis causa, per approfondire i sempre più complessi legami fra diritto interno ed europeo.
Il Centro di ricerca Interuniversitario su relazioni familiari e successorie nell’Europa del Sud (CeDiFam), è stato istituito mediante apposita convenzione fra le Università aderenti, approvata dal Consiglio di Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Verona (7 luglio 2015), dal Senato Accademico (15 settembre 2015) e dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Verona (29 febbraio 2016). 
CeDiFam promuove lo studio delle affinità, e delle divergenze, fra il sistema italiano, spagnolo e portoghese, con particolare attenzione alla disciplina positiva e agli orientamenti della giurisprudenza di ciascun ordinamento.
In particolare, si propone di:
  1. promuovere e coordinare programmi di ricerca sul diritto di famiglia e sul diritto delle    successioni mortis causa;
  2. partecipare, attraverso partnership su base volontaria tra le Università interessate aderenti al Centro, a progetti di ricerca, a livello nazionale e internazionale, sulle tematiche di interesse del Centro stesso;
  3. favorire la comunicazione sui temi di competenza del Centro attraverso l’organizzazione di seminari, workshop, convegni e altre iniziative di divulgazione scientifica e la diffusione dei risultati della ricerca attraverso report e pubblicazioni scientifiche;
  4. favorire lo scambio di informazioni tra ricercatori del settore, anche nel quadro di collaborazioni con Istituti, Dipartimenti e Centri di Ricerca nazionali e internazionali promuovere programmi di formazione sui temi di competenza del Centro;
  5. stimolare iniziative di collaborazioni scientifiche interdisciplinari.
Attualmente, il Centro concentra la sua attività nello sviluppo del progetto Famiglia e responsabilità genitoriale tra riforme e intervento pubblico nell’Europa del sud, finanziato dall’Ateneo di Verona nell’ambito del programma Ricerca di Base 2015, che giungerà a conclusione nell’ottobre 2018.