Corsi di laurea Magistrale a ciclo unico

Offerta formativa attuale

Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza
Il corso offre una solida e approfondita formazione giuridica superiore. Il laureato acquisirà una preparazione elevata in campo giuridico, la piena capacità di analisi e combinazione delle norme giuridiche e l'abilità di strutturare in forma scritta e orale le linee di ragionamento e di argomentazione necessarie a una corretta impostazione di questioni giuridiche complesse.
Saranno oggetto di studio tutte le principali discipline giuridiche delle aree privatistica, pubblicistica e internazionale, nonché l'analisi dei fondamenti storico-filosofici dell'esperienza giuridica e dei basilari meccanismi di funzionamento dei fenomeni economici e di gestione aziendale. È previsto l'approfondimento, con riguardo anche al lessico disciplinare, di almeno una lingua dell'Unione Europea.
A supporto della didattica svolta mediante lezioni frontali, anche in lingua straniera ed esercitazioni, gli studenti potranno accedere a numerose occasioni formative collaterali, con la partecipazione di professionisti e docenti qualificati, che presenteranno la loro esperienza diretta ai fini dell'applicazione delle conoscenze apprese a lezione. Sono, inoltre, favorite esperienze e soggiorni di studio all'estero e, seppur non espressamente previsti dal piano didattico, attività di stage presso studi professionali, sedi diplomatiche, organizzazioni, pubbliche amministrazioni e imprese nazionali e internazionali, mediante la stipula di specifiche convenzioni.


AMBITI LAVORATIVI
Il corso è il presupposto indispensabile per l'ammissione alla Scuola di specializzazione per le professioni legali e ai tirocini professionali, opportunità formative che preparano all'accesso, una volta superati gli esami di abilitazione professionale e i concorsi previsti, alle principali professioni legali (avvocato, magistrato, notaio). La laurea magistrale in Giurisprudenza consente inoltre, per consolidata tradizione, numerosi altri sbocchi professionali caratterizzati da elevata qualificazione in ambito giuridico, quali la consulenza legale, la dirigenza in amministrazioni e organizzazioni private e pubbliche, in ambito locale, nazionale e internazionale, la carriera diplomatica, nonché l'insegnamento nelle scuole superiori e nelle università.
I laureati acquisiscono infine solide basi giuridiche necessarie per l'accesso ai dottorati di ricerca in ambito giuridico.

DALLA SCUOLA ALL'UNIVERSITÀ
Il Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza è ad accesso programmato.
Per questo, ai fini dell'ammissione, è richiesto il superamento di una prova con quesiti a risposta multipla diretta ad accertare il possesso dei seguenti requisiti: a) capacità di analisi e di comprensione di testi in lingua italiana; b) conoscenze acquisite; c) abilità logiche.
I contenuti e il grado di difficoltà della prova sono rapportati al complesso di competenze, anche di cultura generale, che si presuppone acquisito nella scuola secondaria superiore.


Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione.

Tutorato in itinere
La finalità specifica del tutorato è di favorire il completamento del corso di studi e il conseguimento del relativo titolo di laurea; la competenza viene, a tal fine, affidata alla Commissione per il tutorato.
Il servizio tutorato è gestito da tutor selezionati dalla Commissione per il tutorato e l'orientamento costituita ora all'interno del Collegio di Giurisprudenza (a cui il Corso di Studio afferisce). La commissione provvede durante il corso dell'anno a monitorare costantemente l'attività di tutorato.
I tutor sono a disposizione degli studenti generalmente dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 13.00 in un'apposita aula-tutor (aula T.20) dove hanno a disposizione computer per gestire il servizio di posta elettronica e telefono, al quale possono essere contattati.
I tutor, selezionati tra gli studenti del 4° e 5° anno, collaborano con la Commissione per il tutorato e l'orientamento nelle iniziative di presentazione dell'offerta formativa del Dipartimento di Scienze Giuridiche (Open Day) e offrono supporto e consulenza agli studenti, in particolare del primo anno, oltre che negli orari di apertura dell'aula tutor anche via mail e telefono. Vengono fornite indicazioni riguardanti l'inserimento nella vita universitaria, la partecipazione alle attività formative, la gestione dello studio, pur senza entrare nel contenuto dei singoli insegnamenti.
Sono inoltre selezionati, con bando apposito, tra gli studenti iscritti ad un corso di Dottorato del Dipartimento di Scienze Giuridiche, tutor per lo svolgimento di attività di tutorato propedeutiche alla stesura dell'elaborato finale e di attività di supporto-approfondimento e supporto-recupero.
È istituita la figura del "docente tutor" per ciascuno studente. I "docenti tutor" sono individuati fra tutti i docenti componenti il Collegio di Giurisprudenza e afferenti al Dipartimento di Scienze Giuridiche.
Sono attivate le seguenti figure di "docente tutor":
A) Docenti Tutor all'ingresso
Il docente tutor interviene, a richiesta dei singoli studenti affidatigli, concorrendo alla costruzione del loro percorso accademico nonché a una più rapida familiarizzazione con l'ambiente universitario e con le specifiche modalità di organizzazione dei tempi e dei metodi di studio che questo prevede;
B) Docenti Tutor per studenti fuori corso


Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.